Home Cannizzato.it Corso Serale ScuolaNet Aetnanet
 
 

  Test Center per

Aica-EQDL Cisco Networking Academy





Aica-ECDL Microsoft Office Specialist
 

  Scuola trasparente

· Albo Pretorio Digitale

· Amministrazione trasparente

· Codice disciplinare

· AVCP

· Organigramma gestione emergenze

· Sito OPENCOESIONE

 

  Orientamento

Orientamento
POF
 

  Scuola certificata in conformità alla norma UNI EN ISO 9001

Scuola certificata in conformità alla norma UNI EN ISO 9001
 

  Presentazione

· Scuola
· Ubicazione e descrizione
· Storia

· Organizzazione

· Dipartimenti

· Contatti

 

  Didattica

· Calendario
· Orario Classi Diurno
· Orario Classi Serale
· Orario docenti Diurno
· Orario docenti Serale
· Programmazioni didattiche docenti diurno
· Programmazioni didattiche docenti serale
· Libri di testo

 

  Collegamenti

· Home
· Corso serale
· ScuolaNext
· Aetnanet
· Sito OPENCOESIONE
· Centro Polifunzionale di Servizio
· Dipartimento di Chimica
· Dipartimento di Informatica
· WebTV ed e-learning

· SchoolBook

· Progetto EEE al Cannizzaro

 

  Segreteria

· Modulistica
· Tasse scolastiche
· Graduatorie d'Istituto

 

  Focus

· Consorzio Aetnanet
· Centro Polifunzionale di Servizio
· Rete TSSS

· Rete ENIS

· Scuola ASAS

· MSDN Academic Alliance

 

  Testata a rotazione


Iniziative
[ Iniziative ]

·L'informatica - un opportunità di lavoro al Cannizzaro
·Giornata dell’ecologia all’ITI Cannizzaro
·Conferenza polizia scientifica-laboratori chimici delle dogane
·CanniSlaoRadio scende in campo!
·All’ITI Cannizzaro si parla del ruolo della religione nella società odierna
·Seminario “8 marzo tra lavoro e crisi economica: esperienze a confronto”
·Le meraviglie della luce
·Le meraviglie della luce
·ANNULLO FILATELICO, PER LA MANIFESTAZIONE “LE MERAVIGLIE DELLA LUCE”
 

  Archivio News

Seleziona il mese da vedere:


[ Mostra tutti gli articoli ]
 

 
  Specializzazioni - Elettrotecnica





- Specializzazione Elettrotecnica -

FINALITA’ E OBIETTIVI DEL CORSO

Numerosi e vari sono gli usi e le utilizzazioni dell’energia elettrica:

impianti di forza motrice, impianti di illuminazione, impianti termoelettrici, impianti termochimici. L'elettrotecnica studia appunto le leggi che regolano il funzionamento degli impianti di produzione, trasmissione e utilizzazione dell'energia elettrica.

Sorge naturalmente il problema della progettazione, gestione e manutenzione delle centrali elettriche (luogo di produzione), delle linee (trasmissione) e degli impianti utilizzatori. Tale incombenza tocca ai tecnici ad alto e medio livello, rispettivamente ingegneri elettrici e periti elettrotecnici.

Le materie di indirizzo sono: Elettrotecnica, Impianti elettrici, Sistemi automatici e Tecnologia, Disegno e Progettazione. Di queste, l'Elettrotecnica è un insegnamento di carattere formativo e propedeutico, che ha lo scopo di fornire agli allievi essenziali strumenti di interpretazione e di valutazione dei fenomeni elettrici. È da rilevare il fatto che circa metà delle ore scolastiche sono passate in laboratorio: qui gli alunni sotto la guida dell'insegnante verificano sperimentalmente quanto apprendono in sede di spiegazione teorica, imparano ad utilizzare gli strumenti, prendono contatto diretto con le macchine elettriche e, in definitiva, affrontano in termini operativi tutti gli argomenti previsti nel programma.

Nel corso del terzo anno viene anche affrontato lo studio dell'Elettronica, questo perchè è ormai impossibile configurare un tecnico nel campo dell'elettricità che non abbia una buona conoscenza della problematica elettronica: sempre più frequentemente i vari dispositivi si trasformano da elettromeccanici in elettronici. L'insegnamento di Impianti elettrici ha lo scopo di far conseguire organiche conoscenze di base per il dimensionamento, la gestione e il collaudo di impianti elettrici. Particolare importanza viene data, fra l'altro, ai problemi dell'automazione degli impianti civili e industriali.

Dal momento poi che le tecnologie derivanti dall'applicazione dell'informatica ai vari campi della tecnica hanno prepotentemente preso il sopravvento è importante che l'allievo elettrotecnico abbia la possibilità di apprendere i concetti fondamentali delle discipline informatiche, dei linguaggi di programmazione e la tecnica di gestione degli impianti elettrici mediante dispositivi a microprocessore. A queste esigenze provvede la materia Sistemi Automatici che si svolge sia in sede teorica sia in sede di laboratorio. Gli alunni fin dal terzo anno apprendono l'uso del computer, e in particolare imparano a utilizzare strumenti di calcolo e di scrittura. Inoltre imparano a lavorare con i principali pacchetti software che riguardano le applicazioni del settore ed eseguono disegni utilizzando il Cad elettrico.

A coronamento di questo quadro l'insegnamento di Tecnologie, Disegno e Progettazione fornisce conoscenze specifiche e, soprattutto, realizza una sintesi delle diverse abilità e dei contenuti acquisiti nelle altre discipline. Parte importantissima di questa materia sono le esercitazioni di laboratorio, durante le quali si realizzano impianti, semplici e anche complessi, civili e industriali. La loro realizzazione viene fatta prima mediante dispositivi elettromeccanici e successivamente mediante i moderni sistemi a microprocessore dedicati alla gestione degli impianti elettrici, e cioè i PLC.

 QUADRO ORARIO ELETTROTECNICA

 

 

 

 

 

 

 

Discipline del piano di studio

Ore sett. per anno di corso

Prove
di esame (a)

Classi di
 concorso

 

 

 

Religione/Attività alternative

1

1

1

-

==

Lingua e Lettere italiane

3

3

3

S.O.

50/A

Storia

2

2

2

O.

50/A

Lingua straniera

3

3

2

S.O.(b)

346/A

Economia industriale ed Elementi di Diritto

-

2

2

O.

19/A

Matematica

4

3

3

S.O.

47/A

Meccanica e Macchine

3

-

-

O.

20/A

Elettrotecnica

6(3)

5(3)

6(3)

S.O.P.

35/A(27/C)

Elettronica

4(2)

3

-

S.O. (c)

34/A(26/C)

Sistemi elettrici automatici

4(2)

4(2)

5(3)

S.O.

35/A(27/C)

Impianti elettrici

-

3

5

S.O.

35/A

Tecnologie elettriche Disegno e Progettazione

4(3)

5(4)

5(4)

G.O.P.

35/A(27/C)

Educazione fisica

2

2

2

P.O.

29/A

Area di progetto

*

*

*

 

*

Totale ore settimanali

36(10)

36(9)

36(10)

 

 

 

(a) S. =scritta; O. = orale; G. = grafica; P. = pratica.

(b) Nel quarto e quinto anno la prova è solo orale.

(c) Nel quarto anno la prova è solo orale. 

* All'area di progetto, che rappresenta un indispensabile momento di sintesi da realizzarsi con una attività progettuale interdisciplinare, deve essere destinato un numero di ore non superiore al 10% del monte ore annuo delle discipline coinvolte in questa attività. 

N.B. Tra parentesi sono indicate le ore di lezione da effettuarsi con il supporto del laboratorio.

 

PROFILO PROFESSIONALE DEL PERITO ELETTROTECNICO

Il perito industriale per l'Elettrotecnica e l'automazione deve possedere particolari caratteristiche culturali e professionali. Egli infatti non soltanto deve avere un ampio ventaglio di conoscenze nel campo tecnico, ma deve essere versatile e in grado di adattarsi con intelligenza e facilità alle mutevoli situazioni che si possono presentare nel mondo del lavoro. Deve avere, dunque, una forte propensione all'aggiornamento continuo e all'apprendimento di nuove tecniche organizzative e nello stesso tempo essere in grado di cogliere la dimensione economica dei problemi.

Queste caratteristiche verranno spese nel mondo del lavoro dove il perito elettrotecnico ha notevoli possibilità. Innanzi tutto il bagaglio culturale acquisito nel corso del triennio di specializzazione gli fornisce la possibilità di intraprendere un'attività in proprio nel campo dell'impiantistica elettrica. Tali prospettive sono negli ultimi anni notevolmente aumentate in quanto la nuova normativa, e in particolare la legge 46/90, prescrive la necessità di particolari titoli per i tecnici che lavorano nel campo. In effetti è scomparsa la figura del vecchio elettricista a favore di un tipo nuovo di tecnico, fornito di diploma, di abilitazione all'esercizio della professione e di esperienza acquisita sul campo. I migliori allievi, che associano a una buona preparazione di base doti di intraprendenza e capacità organizzative faranno questa scelta, impegnativa ma gratificante e ricca di possibili sviluppi.

Ma il perito che per varie ragioni non pensa di intraprendere un'attività in proprio potrà aspirare ad inserirsi nel ciclo produttivo di apparecchiature e componenti elettrici, con mansioni a livello direttivo.

Quali caratteristiche deve possedere il candidato perito elettrotecnico? Egli deve innanzi tutto avere una buona preparazione di base specie nel campo della Matematica e della Fisica. Deve possedere un atteggiamento positivo nei confronti dello studio; ma deve avere soprattutto buona volontà, curiosità intellettuale e voglia di apprendere.

[Torna Indietro]









Copyright © by Istituto Tecnico Industriale "S.Cannizzaro" di Catania Tutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2007-10-11 (3098 letture)

[ Indietro ]
 
 

Content ©

 
 

powered by PHPNuke - created by Mikedo - designed by Clan Themes


| Torna Su | Home Page | Documenti |