Home Cannizzato.it Corso Serale ScuolaNet Aetnanet
 
 

  Test Center per

Aica-EQDL Cisco Networking Academy





Aica-ECDL Microsoft Office Specialist
 

  Scuola trasparente

· Albo Pretorio Digitale

· Amministrazione trasparente

· Codice disciplinare

· AVCP

· Organigramma gestione emergenze

· Sito OPENCOESIONE

 

  Orientamento

Orientamento
POF
 

  Scuola certificata in conformità alla norma UNI EN ISO 9001

Scuola certificata in conformità alla norma UNI EN ISO 9001
 

  Presentazione

· Scuola
· Ubicazione e descrizione
· Storia

· Organizzazione

· Dipartimenti

· Contatti

 

  Didattica

· Calendario
· Orario Classi Diurno
· Orario Classi Serale
· Orario docenti Diurno
· Orario docenti Serale
· Programmazioni didattiche docenti diurno
· Programmazioni didattiche docenti serale
· Libri di testo

 

  Collegamenti

· Home
· Corso serale
· ScuolaNext
· Aetnanet
· Sito OPENCOESIONE
· Centro Polifunzionale di Servizio
· Dipartimento di Chimica
· Dipartimento di Informatica
· WebTV ed e-learning

· SchoolBook

· Progetto EEE al Cannizzaro

 

  Segreteria

· Modulistica
· Tasse scolastiche
· Graduatorie d'Istituto

 

  Focus

· Consorzio Aetnanet
· Centro Polifunzionale di Servizio
· Rete TSSS

· Rete ENIS

· Scuola ASAS

· MSDN Academic Alliance

 

  Testata a rotazione


News
[ News ]

·Avviso per gli studenti e le loro famiglie
·Libri di testo primo anno
·La scuola catanese spopola “on air”
·Cerimonia consegna diplomi esami di Stato a.s. 2014/15
·Corso serale - Calendario verifiche e scrutini finali a.s. 2014-15
·Corso serale - Crediti formali
·Premiazione per Democracy e Change the World
·Videosorveglianza in Istituto
·Carissimi politici i giovani vi spiegano cos'è la Democrazia
 

  Archivio News

Seleziona il mese da vedere:


[ Mostra tutti gli articoli ]
 

 
  Novità: Anno scolastico 2005/2006 : Bando per l’assegnazione di borse di studio
Postato il Sabato, 15 aprile 2006 ore 11:30:13 CEST di r-bonaccorso
 
 
  Bandi

Dall'Assessorato ai Beni culturali ed ambientali e pubblica istruzione della Regione Siciliana:

“Bando” per l’assegnazione alle famiglie degli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado), che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico, di borse di studio a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli, per l’anno scolastico 2005/2006.  



Al fine di consentire l’assegnazione delle borse di studio in questione, si detta qui di seguito il percorso procedimentale affidato ai soggetti individuati dalla Legge 8 novembre 2000, n° 328 “Legge-Quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”, da concludersi nei termini nello stesso indicati:

 

1)     Le Province, all’atto del ricevimento della presente, informeranno tempestivamente e formalmente i Comuni sui quali esercitano la propria competenza territoriale che sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana – Parte 1° - del giorno 31 MARZO 2006 sarà pubblicata la presente Circolare, il Bando in oggetto ed il suo allegato; pertanto, dal sito www.regione.sicilia.it potranno essere scaricati gli atti citati. .

2)     I Comuni trasmetteranno alle Istituzioni scolastiche elementari e medie inferiori statali e paritarie sulle quali esercitano la propria competenza territoriale il “BANDO” in oggetto (ove ne ricorrano le condizioni, potranno utilizzare il medesimo percorso individuato al precedente punto 1).

            Avranno, anche, cura di affiggere copia del “Bando” al proprio Albo, dando allo stesso, e con ogni mezzo a loro disposizione, la massima diffusione e ciò al fine di garantirne la conoscenza da parte di tutti gli interessati e fornendo agli stessi il formulario allegato al Bando, necessario a consentirne la corretta partecipazione.

            I Comuni, inoltre,:

 

a)         cureranno la ricezione delle domande di partecipazione che le Istituzioni Scolastiche provvederanno a trasmettere entro il giorno 10 GIUGNO 2006, procedendo all’istruzione delle stesse al fine di verificarne l’ammissibilità; sarà cura delle Istituzioni Scolastiche annotare sulle istanze la data della loro presentazione;

 

b)         cureranno la redazione dell’elenco degli aventi diritto distinto per i due ordini di scuola (primaria e secondaria di I grado) ordinato in base alla progressione degli Indicatori della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) fino e non oltre il valore massimo di € 10.632,94 fissato dal “Bando”;

 

            c)        rovvederanno all’affissione al proprio Albo del formale provvedimento di approvazione degli elenchi come sopra elaborati, consentendone la visione agli eventuali richiedenti.

                        Gli stessi, infine, cureranno la trasmissione in duplice copia degli elenchi degli aventi diritto, unitamente al relativo supporto informatico ed al provvedimento di approvazione, entro e non oltre il giorno

 

27 OTTOBRE 2006

 

allo scrivente Assessorato Regionale BB. CC. AA. & P. I. - Dipartimento P. I. - Servizio VIII – U.O.B. XVII - Diritto allo Studio ed EE.RR.SS.UU. - Via Gen. Magliocco, n° 46 - 90141 PALERMO.

 

 

3)        Le Province trasmetteranno alle Istituzioni Scolastiche secondarie di II grado statali e paritarie sulle quali esercitano la propria competenza territoriale il “BANDO” in oggetto (ove ne ricorrano le condizioni, potranno utilizzare il medesimo percorso individuato al precedente punto 1).

 

            Avranno, anche, cura di affiggere copia del “Bando” al proprio Albo, dando allo stesso, e con ogni mezzo a loro disposizione, la massima diffusione e ciò al fine di garantirne la conoscenza da parte di tutti gli interessati e fornendo agli stessi il formulario allegato al Bando necessario a consentirne la corretta partecipazione. Le stesse:

 

a)         cureranno la ricezione delle domande di partecipazione che le Istituzioni Scolastiche provvederanno a trasmettere entro il giorno 10 GIUGNO 2006, procedendo all’istruzione delle stesse al fine di verificarne l’ammissibilità; sarà cura delle Istituzioni Scolastiche annotare sulle istanze la data della loro presentazione;

 

b)         cureranno la redazione dell’elenco degli aventi diritto per le scuole secondarie di II grado ordinato in base alla progressione degli Indicatori della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) fino e non oltre il valore massimo di € 10.632,94 fissato dal “Bando”;

c)         provvederanno all’affissione al proprio Albo del formale provvedimento di approvazione degli elenchi come sopra elaborati, consentendone la visione agli eventuali richiedenti.

 

4)        Le Province, infine, cureranno la redazione degli elenchi degli aventi diritto al beneficio e trasmetteranno gli stessi in duplice copia, unitamente al relativo supporto informatico ed al provvedimento di approvazione, entro e non oltre il giorno

 

27 OTTOBRE 2006

 

allo scrivente Assessorato Regionale BB. CC. AA. & P. I. - Dipartimento P. I. - Servizio VIII – U.O.B. XVII - Diritto allo Studio ed E.R.S.U. - Via Gen. Magliocco, n° 46 - 90141 PALERMO.

 

5)         La collaborazione delle Istituzioni Scolastiche Statali e Paritarie è richiesta ai sensi del D.P.R. 14 maggio 1985, n° 246, ed in particolare ai sensi dell’art. 9 il quale, tra l’atro, testualmente recita “l’Amministrazione Regionale si avvale degli organi e degli uffici periferici del Ministero della Pubblica Istruzione esistenti nel territorio della Regione e del personale ivi in servizio . . . .”.

 

6)         Lo scrivente Dipartimento, sulla base degli elenchi elaborati e trasmessi dalle Province e dai Comuni:

 

a)     procederà alla redazione del piano di riparto, determinando l’importo individuale delle borse di studio, distinto per ogni ordine e grado di scuola;

b)     accrediterà le somme a favore delle Province e dei Comuni che a loro volta provvederanno all’erogazione agli aventi diritto, delle borse di studio oggetto dell’intervento.

 

Si fa, infine, presente che l’erogazione dei fondi è subordinata all’accreditamento degli stessi da parte dello Stato.

 

Si confida nella collaborazione degli Enti, degli Uffici in indirizzo e delle Istituzioni Scolastiche Statali e Paritarie, al fine di assicurare agli utenti un servizio sempre migliore e si ringrazia anticipatamente per la fattiva collaborazione.

 

L’ASSESSORE

Alessandro Pagano

 

 

 

REPUBBLICA ITALIANA

R E G I O N E   S I C I L I A N A

ASSESSORATO BB. CC. AA. & P. I.

DIPARTIMENTO PUBBLICA ISTRUZIONE

SERVIZIO VIII - UNITA’ OPERATIVA XVII

DIRITTO ALLO STUDIO ED EE. RR. SS. UU.

90141 Palermo – via Gen. V. Magliocco, n° 46

tel. 091.7073121 – Fax 091.7073073

 

 

B A N D O

 

per l’assegnazione alle famiglie degli alunni della scuola dell’obbligo e superiore, statale e paritaria di borse di studio a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli per l’anno scolastico 2005/2006.

 

 

ART. 1 - FONTI NORMATIVE

 

La normativa di riferimento dell’intervento oggetto del presente Bando è costituita:

 

1)      dalla Legge 10 marzo 2000, n° 62 ”Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione”;

 

2)      dal D.P.C.M. 14 febbraio 2001, n° 106, “Regolamento recante disposizioni di attuazione dell’art. 1, comma 9, della legge 10 marzo 2000, n° 62, concernenti un piano straordinario di finanziamento alle Regioni ed alle Province autonome di Trento e Bolzano per l’assegnazione di borse di studio a sostegno della spesa delle famiglie per l’istruzione”.

 

Le modalità di partecipazione sono previste dalla seguente normativa:

 

3)      D.P.R. 28 dicembre 2000, n° 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”;

4)      Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, n° 109 ”Definizioni di criteri unificati della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali agevolate a norma dell’art. 59, comma 51, della Legge 27 dicembre 1997, n° 448”;

5)      Decreto Legislativo 3 maggio 2000, n° 130 “Disposizioni correttive ed integrative del Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, n° 109, in materia di criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali agevolate”;

6)      D.P.C.M. 18 maggio 2001 “Approvazione dei modelli-tipo della dichiarazione sostitutiva unica e dell’attestazione, nonché delle relative istruzioni per la compilazione, a norma dell’art. 4, comma 6, del Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n° 109, come modificato dal Decreto legislativo 3 maggio 2000, n° 130”,

 

e loro successive modificazioni ed integrazioni.

 

 

ART. 2 - OGGETTO DELL’INTERVENTO

 

L’intervento consiste nell’assegnazione di borse di studio a favore di tutti gli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie, secondarie di I e II grado) a sostegno della spesa sostenuta per l’istruzione da parte delle famiglie che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico.

 

 

ART. 3 - MISURA DELL’INTERVENTO

 

La borsa di studio, oggetto dell’intervento sarà erogata:

 

a)      nella misura minima di €. 51,64=, pari al tetto minimo di spesa sostenuta che consente l’ammissione al beneficio;

 

b)      in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta, se compresa tra detto importo minimo, ed i seguenti importi massimi:

 

1) €   80,00=                  per le scuole primarie,

2) €  100,00=                 per le scuole secondarie di I grado,

3) €  140,00=                 per le scuole secondarie di II grado.

 

Questo Assessorato, sulla base del numero degli aventi diritto, predisporrà il piano di riparto di livello provinciale, riservandosi di determinare l’importo individuale da assegnare in rapporto al numero complessivo degli aventi diritto ed alle disponibilità di bilancio.

 

L’erogazione di tali borse di studio è subordinata all’accreditamento dei relativi fondi da parte dello Stato.

 

 

ART. 4 - TIPOLOGIA DELLE SPESE AMMISSIBILI

 

Preliminarmente, si richiama l’art. 5, comma 2) del già citato D.P.C.M. 106/2001 per sottolineare che, ai fini dell’ammissibilità al beneficio in questione, la spesa effettivamente sostenuta non potrà essere inferiore ad € 51,64, e dovrà essere stata sostenuta nel periodo compreso unicamente tra le date del 29 OTTOBRE 2005 e del 15 MAGGIO 2006, data di scadenza prevista per la presentazione della domanda. Limitatamente alla classe prima della scuola primaria saranno ammesse le spese effettuate nel periodo 01 settembre 2005 – 15 MAGGIO 2006.

 

Le spese ammissibili ai sensi dell’art. 5 del D.P.C.M. n° 106/2001 sono così di seguito descritte:

 

A)     Spese connesse alla frequenza della scuola:

 

-        somme a qualunque titolo versate alla scuola su deliberazione del Consiglio di Circolo o d’Istituto;

 

-        corsi per attività interne o esterne alla scuola, da questa promosse anche ai fini del riconoscimento dei crediti formativi.

 

-        rette versate per la frequenza di Convitti annessi ad Istituti statali, di Convitti gestiti direttamente o in convenzione dalla scuola o dall’Ente locale) (dette spese saranno considerate ammissibile unicamente nella ipotesi che per le stesse il richiedente non abbia avanzato istanza per l’ottenimento del buono scuola previsto dalla L. R. 14/2002)

 

B)     Spese di trasporto sostenute per abbonamenti su mezzi pubblici, all’interno del Comune di residenza;

 

C)     Spese per i servizi di mensa a gestione diretta/indiretta erogati dagli Enti Locali o in esercizi interni alla scuola.

 

D)     Spese per sussidi scolastici:

 

         Spese sostenute per l’acquisto di sussidi o materiale didattico o strumentale. Sono escluse le spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo obbligatori.

 

ART. 5 - SOGGETTI BENEFICIARI

 

Ai sensi del combinato disposto degli artt. 1 e 3 del D.P.C.M. 14/02/2001, n° 106, al beneficio delle borse di studio possono accedere i genitori o gli altri soggetti che rappresentano il minore, ovvero lo stesso studente se maggiorenne, appartenenti a famiglie in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) non superiore ad   10.632,94.

 

Tale situazione economica equivalente è determinata con le modalità previste dal D.P.C.M. 18 maggio 2001 (G.U.R.I. n° 155 del 6 luglio 2001).

 

Sono ammessi al beneficio, oggetto del presente bando, i soggetti residenti nel territorio della Regione Siciliana che frequentano le scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado, presenti sia nel territorio della Regione che nelle altre Regioni.

 

 

ART. 6 - MODALITA’ PER LA PARTECIPAZIONE

 

Ai fini della partecipazione, a pena d’esclusione, i soggetti interessati dovranno produrre:

 

1)           “Domanda di Borsa di Studio”, che dovrà essere redatta sul formulario allegato e dovrà essere compilata dal richiedente il beneficio in ogni sua parte corredando la stessa dai seguenti allegati:

 

1 a)        Fotocopia della “Attestazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.)” prevista dal D.P.C.M. 18 maggio 2001 (G.U.R.I. n° 155 del 6.7.2001), redatta sulla base dei redditi conseguiti nell’anno 2004 e recante timbro e firma dell’Ente o del C.A.F. che la rilascia. Tale “Attestazione”, previa compilazione della “Dichiarazione sostitutiva unica”, potrà essere rilasciata dai Comuni di residenza, dalle sedi I.N.P.S. e dai Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) convenzionati e territorialmente competenti;

 

1 b)        fotocopia del documento di riconoscimento del soggetto richiedente, in corso di validità;

 

Questa Amministrazione, ai sensi dell’art. 71 e seguenti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n° 445, si riserva, per il tramite degli Enti preposti alla realizzazione dell’intervento, di “effettuare idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47”.

 

L’istanza di partecipazione unitamente ai suoi allegati dovrà essere presentata, a pena di esclusione, entro l’improrogabile termine del giorno

 

15 MAGGIO 2006

 

e dovrà essere presentata esclusivamente presso l’Istituzione scolastica frequentata che provvederà a trasmetterla al Comune di residenza per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado statali e paritarie ed alla Provincia per gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie.

 

Avverso tali elenchi, potrà essere presentato ricorso entro 60 giorni decorrenti dalla data di affissione all’albo degli Enti in questione.

 

Il presente bando sarà pubblicato sulla G.U.R.S.

 

L’ASSESSORE

Alessandro Pagano

 

Modulo da consegnare alla Segreteria della Scuola di appartenenza dello studente entro il giorno 15 maggio 2006.

 
 
  Links Correlati

· Inoltre Bandi
· News by r-bonaccorso


Articolo più letto relativo a Bandi:
Progetto sul riciclo dei rifiuti della Regione Sicilia

 

  Valutazione Articolo

Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

 

  Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico

 

 
 
Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
 
 


 
 

powered by PHPNuke - created by Mikedo - designed by Clan Themes


| Torna Su | Home Page | Documenti |