Il Cannizzaro visita la Raffineria di Milazzo
Data: Domenica, 06 aprile 2014 ore 20:58:01 CEST
Argomento: Attività integrative


Gli allievi dell’Indirizzo Chimica hanno visitato la Raffineria di Milazzo che si estende su un’area vastissima di circa 134 ettari.

La Raffineria entrata in esercizio nell’ottobre 1961, opera fino al 1979 quando, per la crisi energetica causata dalla rivoluzione iraniana ed il conseguente rialzo del prezzo del petrolio se ne decide la fermata.

Rilevata successivamente dall’Agip Petroli, alla fine del 1996 la Kuwait Petroleum Italia ne acquisisce il 50% delle azioni dando vita all’attuale struttura insieme all’ENI e, grazie alla capacità ed esperienza di entrambi gli azionisti, l’azienda è riuscita ad imprimere un’accelerazione esponenziale nel percorso di crescita della Raffineria che attualmente non registra la forte  crisi delle altre raffinerie siciliane.



Attualmente la RAM è una tra le più complesse ed avanzate raffinerie nel Mediterraneo ed in Europa, in grado di ricevere e lavorare una vasta gamma di materie prime e produrre prodotti in linea con le più stringenti specifiche di qualità. La sua capacità bilanciata di lavorazione è di circa 10 milioni di tonnellate all’anno. Il 90% dei prodotti lavorati nella raffineria viene spedito via mare.
Gli allievi dopo un’interessante lezione di Petrolchimica ed  una visita con il pullman all’interno dell’azienda hanno visitato la sala controllo ed i laboratori chimici .

Si ringrazia il personale per l’accoglienza e la disponibilità  mostrata.

 

Prof.ssa Angela Percolla

 







Questo Articolo proviene da Istituto Tecnico Industriale "S.Cannizzaro" di Catania
http://www.cannizzaroct.it

L'URL per questa storia è:
http://www.cannizzaroct.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1358