L’ITI Cannizzaro alle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2015
Data: Mercoledì, 01 ottobre 2014 ore 00:41:12 CEST
Argomento: Attività integrative


Il Cannizzaro partecipa alle OLIMPIADI ITALIANE DI ASTRONOMIA 2015, organizzate e promosse dalla Società Astronomica Italiana e dall'Istituto Nazionale di Astrofisica, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
A questa competizione sono ammessi le studentesse e gli studenti nate/i negli anni 2000 e 2001 (categoria Junior) e negli anni 1998 e 1999 (categoria Senior).
 



Il tema da presentare per la fase di preselezione, sia per la categoria Junior che per la categoria Senior è:

Il 2015 è stato proclamato dall'ONU "Anno Internazionale della Luce".
La luce è il messaggero che gli astronomi utilizzano da più tempo per raccogliere informazioni sulla natura del Cosmo. In che modo oggi gli astronomi usano la luce per studiare l'universo?
Quali sono i principali strumenti astronomici moderni?


Presso la sede di via S. Sofia,78 dell'INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania verranno organizzati due incontri di presentazione dell'edizione 2015 delle Olimpiadi Italiane di Astronomia.

Gli incontri avranno luogo in data:

- 7 ottobre per gli studenti della categoria junior

- 8 ottobre per gli studenti della categoria senior

Entrambi gli incontri avranno inizio alle ore 15:00 per una durata massima di circa 2 ore.

La partecipazione agli incontri è gratuita, ma è richiesta una prenotazione. Per partecipare agli incontri gli studenti devono contattare entro venerdì 3 Ottobre il prof. Antonio Atalmi - Fisica -

Per tutte le informazioni relative alla partecipazione alle Olimpiadi di Astronomia 2015 contattare il prof. Atalmi, referente scolastico dell’iniziativa.

Links utili:

Sito ufficiale OIA2015 www.olimpiadiastronomia.it

Sito Osservatorio Astrofisico Catania OIA2015 http://www.oact.inaf.it/olimpiadi/ 

 







Questo Articolo proviene da Istituto Tecnico Industriale "S.Cannizzaro" di Catania
http://www.cannizzaroct.it

L'URL per questa storia è:
http://www.cannizzaroct.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1393