All’ITI Cannizzaro di Catania i migliori docenti d’Italia premiati dal MIUR
Data: Lunedì, 08 dicembre 2014 ore 14:30:06 CET
Argomento: Attività integrative



Due docenti di chimica dell’ITI Cannizzaro di Catania la prof. Valeria Ligresti  e la prof. Lidia Mastruzzo sono state convocate al Ministero della Pubblica Istruzione giorno 4 dicembre ’14 perché hanno realizzato un progetto sul regolamento europeo Reach sull’uso sicuro delle sostanze chimiche conoscendone i rischi ed hanno vinto il secondo premio nazionale. Le docenti premiate per avere implementato una didattica innovativa ed euristica finalizzata alla formazione degli studenti sulla normativa europea REACH hanno dimostrato competenze pedagogiche di grande qualità e il MIUR ha elargito loro e alla scuola un riconoscimento in denaro.



Le docenti hanno aiutato gli studenti a dimostrare la pericolosità di alcune sostanze chimiche presenti nei profumatori per ambienti in commercio e nei laboratori di chimica della scuola hanno inventato un profumatore per ambienti con l’estrazione di sostanze naturali che potrebbe diventare l’ idea per implementare una start up se trovasse finanziatori. In un momento in cui si parla tanto di valutazione dei docenti l’ITI Cannizzaro ha mostrato di avere docenti di grande calibro che indirizzano gli studenti ad acquisire competenze all’avanguardia e in linee con le normative nazionali ed europee promuovendo una cittadinanza attiva e consapevole.

Il dipartimento di chimica dell’ITI Cannizzaro è il primo istituito in Sicilia ed è l’unico della provincia di Catania che prepara gli studenti ad essere periti chimici, in una scuola con laboratori all’avanguardia e con docenti competenti. Gli studenti hanno competenze nelle discipline chimiche acquisite non solo con studi teorici, ma anche laboratoriali e di alternanza scuola lavoro. A Roma le docenti sono state accompagnate da uno studente Bruno Gabriele che si è distinto nella realizzazione del progetto e dal Dirigente Scolastico Prof. Giuseppina Montella che ha ritirato il premio in denaro per la scuola che verrà speso per migliorare le attrezzature dei laboratori di chimica.

La preside evidenzia come la scuola può concretamente dare le basi conoscitive per realizzare attività imprenditoriali, vi è solo l’esigenza di trovare finanziamenti o aziende interessate a conoscere le attività che si realizzano negli istituti tecnici.
 

La relazione sul lavoro svolto

 







Questo Articolo proviene da Istituto Tecnico Industriale "S.Cannizzaro" di Catania
http://www.cannizzaroct.it

L'URL per questa storia è:
http://www.cannizzaroct.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1410